Conselice: CARNEVALE DI SAN GRUGNONE
Nella Romagna ottocentesca il mercoledì delle Ceneri, si chiamava “e’ dè d’ Sén Grugnõn - Il giorno di San Grugnone" perché la gente, che si era abbandonata alla gioia del carnevale, metteva il "grugno" pensando alle rinunce imposte dalla Quaresima. A Conselice questa tradizione viene mantenuta in vita dal 1919.
Lugo: CONTESA ESTENSE
La Contese Estense si svolge tutti gli anni nella settimana in cui ricorre il 15 maggio, Festa del Patrono della città, Sant'Ilaro. Si tratta di una rievocazione storica del passaggio e della sosta a Lugo, nel 1471, del duca Borso d'Este, diretto a Roma per ricevere dal Papa Paolo II l'investitura per il territorio della Romandiola Ferrarese. Tra i cortei storici e gli spettacoli dei rioni cittadini, spicca la disfida, tra i quattro rioni che si confrontano per aggiudicarsi il Palio della Caveja, unica nel suo genere perchè disputata dalle quattro squadre dei rioni contemporaneamente.
Cotignola: COTIGNOLA, CITTA' DEI GIUSTI
Tra l’autunno del ’43 e la primavera del ’45, trovano rifugio a Cotignola alcuni ebrei in fuga dalle persecuzioni razziali. Giungono braccati, attraverso passaparola, parentele, collegamenti partigiani. Storie differenti, accomunate da un destino comune che le lega al paese: tutti si salveranno dallo sterminio grazie ad un sistema di protezione che si rivelerà unico nel panorama italiano. 
Lugo: FRANCESCO BARACCA - Il mito
L'importanza che il ruolo di Francesco Baracca ha avuto durante la prima guerra mondiale è stata tanto grande da trasformare la figura di questo aviatore in un vero e proprio mito. Mito legato anche al cavallino rampante delle "rosse" di Maranello.
Alfonsine: FRONTE DEL SENIO
Il Senio nasce sulle colline toscane del Monte Carzolano e dopo 92 km confluisce nel Reno. Dal 2004, ogni anno, gli abitanti dei paesi della pianura festeggiano il 25 aprile con una lunga camminata che li porta a ricordare i luoghi e le storie del tempo di guerra.
Bagnacavallo: IL DIALETTO ROMAGNOLO - Una lingua viva
Questa antica "lingua contemporanea" di origine neolatina non è da considerarsi semplicemente un elemento folcloristico, bensì una componente chiave della cultura locale e, in un certo senso, parte integrante del panorama.
Bagnacavallo: IL LISCIO
Lo straordinario successo iniziale del Liscio si deve alla particolarità di poter essere ballato in coppia. Tuttavia, se questo genere è riuscito resistere a più di settant'anni di nuove mode musicali, è il segno che il legame con questa terra è decisamente profondo. Nelle balere disseminate per la campagna romagnola, o nelle numerose feste di paese, è ancora possibile assistere ai concerti delle orchestre di Liscio, che invitano gli spettatori al ballo.
Bagnacavallo: IL TOPONIMO
Diverse sono le ipotesi sull'origine del singolare tiponimo di Bagnacavallo, ricordato dalle fonti solo a partire da X secolo.
Lugo: IL TRICOLORE
Il 7 Gennaio 1797 nasce il Tricolore, ideato e proposto dal lughese Giuseppe Compagnoni.
Lugo: LA CENTURIAZIONE ROMANA
Elemento distintivo del tratto di pianura che dalla Via Emilia scende verso nord-est, sono le tracce ancora visibili della centuriazione romana, cioè di un complesso strumento di organizzazione sociale e di trasformazione territoriale mirato al migliore sfruttamento del suolo agricolo.

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it