home pageScopri il territorioArte e cultura › Opere artistiche
Cotignola: DISTRIBUTORE NON AUTOMATICO DI CORAGGIO
Da cabina Enel a Distributore non automatico di coraggio: nel murale realizzato a Cotignola dagli street artists del Collettivo FX di Reggio Emilia, in piazza Amendola (parcheggio della farmacia), ci sono i volti dei quattro Giusti cotignolesi, Luigi e Anna Varoli, Vittorio e Serafina Zanzi, dei sette Martiri del Senio, fucilati dai nazisti nell'ottobre del '44, del partigiano Leno Casadio e del prete Don Stefano Casadio, che liberarono Cotignola con l'operazione “bandiera bianca”, e del giovane partigiano Esiodo Rava.
Alfonsine: IL MONUMENTO DELLA PIGNA
E munumént dla pègna per i più vecchi è conosciuto come e funtanòn: dalla bocca delle sue tre misteriose maschere scorreva, infatti, acqua fresca di una falda superficiale che nel giro di 30 anni, dopo la sua inauguazione nel 1874, si esaurì. Vista ormai l'inutilità è stato smontato, spostato e rimontato in vari punti del paese. Oggi è ritornato al punto di partenza: al centro dei giardini di piazza Monti, con una grossa pigna sulla cima, augurio di benessere e felicità.
Cotignola: LA STELE DEI VARII
La stele funeraria di Caio Vario fu rinvenuta nel 1817 presso Cotignola.
Lugo: MERIDIANA DEI POPOLI
La Meridiana dei Popoli situata nel centro storico della città, è opera dell'artista e light designer Mario Nanni. La struttura monumentale del 2014, sorge all'incrocio dell'antico Cardo e del Decumano, gli assi principali dell'antica centuriazione romana.
Bagnacavallo: MERIDIANA DI PALAZZO COMUNALE
La Meridiana di Palazzo Comunale era, con ogni probabilità, originariamente collocata nell'antico Palazzo Brandolini, risalente al XV secolo e ubicato nel luogo ove ora sorgono il Palazzo e il Teatro comunali.
Bagnacavallo: MERIDIANA DI REMO BRINDISI
L'orologio solare, progettato da Giovanni Paltrinieri gnomonista bolognese, è realizzato su pietra di San Gottardo.  Il quadrante porta una doppia sequenza oraria: le "Ore Francesi" cioè quelle attualmente in uso, e le "Ore Babiloniche", quelle che indicano da quante ore è sorto il sole nel giorno in corso.
Lugo: MONUMENTO A FRANCESCO BARACCA
Opera dello scultore faentino Domenico Rambelli del 1936, il monumento rappresenta l'asso dell'aviazione italiana, Francesco Baracca, nato a Lugo nel 1888 e caduto sulle alture del Montello, in provincia di Treviso il 19 giugno del 1918.
Lugo: ORGANO CALLIDO DELLA CHIESA DEL CARMINE
L'organo Callido conservato nella Chiesa del Camine di Lugo venne realizzato nel 1797 ed è considerato il più bell’organo costruito da Gaetano Callido dopo quello della chiesa Parrocchiale di Candide in Cadore (Belluno).
Conselice: ORGANO POSITIVO DEL XVIII sec.
La Chiesa parrocchiale di San Patrizio di Conselice ospita al suo interno un organo positivo della seconda metà del XVIII secolo, restaurato nel 2014 e riportato all'antico splendore.
Lugo: ORGANO POSITIVO GATTI
L’organo dell’Oratorio di Sant'Onofrio è di tipo positivo, cioè trasportabile, risale alla metà del sec. XVIII e sulla base delle caratteristiche di fattura delle canne è stato attribuito ai Gatti, famiglia di organari bolognesi.

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it