home pageScopri il territorioArte e cultura › Ville, dimore, teatri storici
Alfonsine: CASA MONTI
Casa natale del poeta Vincenzo Monti, databile alla metà del '700, di recente completamente restaurata e adibita a museo.
Lugo: CASA-MUSEO GIOACCHINO ROSSINI
Edificio abitato per lungo tempo dalla famiglia Rossini. Di proprietà del padre di Gioacchino, la famiglia vi abitò fino al 1790. Di ritorno da Pesaro, città in cui i Rossini si era trasferiti, la casa era già stata occupata e quindi si stabilirono in un'altra casa nel lughese.
Bagnacavallo: CASTELLACCIO
Il Castellaccio è un'antica costruzione fortificata, facente parte dell'antica "cittadella" di Bagnacavallo. La parte originaria dell'edificio potrebbe risalire al XII secolo; nel Quattrocento venne rimaneggiato, assumendo le caratteristiche architettoniche che ancor oggi lo contraddistinguono.
Bagnacavallo: PALAZZO COMUNALE
Il Palazzo Comunale, situato nella centrale piazza della Libertà, fu progettato dall'architetto Cosimo Morelli e costruito a partire dal 1791 sui resti dell'antico Palazzo Brandolini. Anticamente, attiguo al corpo dell'edificio si trovava un porticato detto "Portico delle Bugie", luogo di contrattazione per i mercanti.
Conselice: PALAZZO COMUNALE
Opera dell'ingegnere Lorenzo Fontana, la sua costruzione risale al 1880.
Fusignano: PALAZZO COMUNALE
Il palazzo comunale è stato eretto sulla costruzione che la famiglia Vecchi donò alla comunità nel 1788 per l'istituzione della pubblica scuola. Nel 1818 vi fu trasferita la sede della Municipalità.
Massa Lombarda: PALAZZO COMUNALE
Il palazzo comunale di Massa Lombarda fu progettato nella seconda metà del 1700 dall'architetto Cosimo Morelli.
Sant'Agata Sul Santerno: PALAZZO COMUNALE
L'attuale Palazzo Comunale, da sempre utilizzato come edificio pubblico, risale probabilmente allo stesso periodo del Castello (sec. XI), del quale faceva parte come appare dal catasto napoleonico del 1800.
Sant'Agata Sul Santerno: PALAZZO DEI CONTADINI
Il Palazzo dei Contadini, dopo la ristrutturazione del 1998 è un "Centro Culturale Polivalente" e si chiama comunemente "Ca' di cuntaden".
Bagnacavallo: PALAZZO DELLE OPERE PIE
Il Palazzo delle Opere Pie fu costruito nel 1728 come residenza del Vescovo qualora si fosse fermato per diverso tempo in città. Il Cardinal Legato diede però parere contrario a periodi di prolungata assenza del vescovo da Faenza, e così il palazzo passò al Sacro Monte ed alla Congregazione delle Opere Pie.

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it