Scrittura Festival

Lugo Bagnacavalo Fusignano Ravenna

Scrittura Festival

Fino al 27 maggio torna a Ravenna e in Bassa Romagna lo Scrittura festival, incontri con scrittori, giornalisti, laboratori e passeggiate letterarie.

PROGRAMMA completo

PROGRAMMA Bassa Romagna

LUGO

Colazioni conviviali con gli autori
26 maggio alle 18 al Carmine Andrea Gentile, direttore editoriale de Il Saggiatore e scrittore presenterà I vivi e i morti (Minimum Fax): a Masserie di Cristo, lungo le pendici del Monte Capraro, nel cuore di un Sud viscerale, fantasmagorico e magico, i vivi e i morti s'incontrano, talvolta senza riconoscersi.
Alle 21 al Pavaglione Antonio Moresco parlerà delle fiabe. Le fiabe devono rassicurare o far paura? Cosa ci serve per crescere? Moresco attraversa la tradizione delle fiabe per scoprire cosa ci siamo dimenticati. I suoi ultimi libri sono Fiabe da (Sem) e L’adorazione e la lotta (Mondadori) in cui si confronta con opere di scrittori, poeti, filosofi, santi come Cervantes, Emily Dickinson, Tolstoj, Beckett, Céline, Primo Levi, Teresa D'Avila e Jack London.

27 maggio
Colazione filosofica, alle 11 nel cortile dell’hotel Ala d’oro

La crisi degli affetti, l’individualismo, la solitudine saranno al centro dell’incontro. Ne parleranno Francesco Magris, docente ordinario presso l’Università François Rabelais di Tours (Francia) e autore di Libertà totalitaria (La Nave di Teseo), e Paolo Nelli docente del King’s College di Londra e autore di Trattato di economia affettiva (La Nave di Teseo). La colazione sarà offerta dal festival.
Carmine ore 18 Rosella Postorino, autrice e editor Einaudi in Le assaggiatrici (Feltrinelli); racconta la storia di quelle ragazze che assaggiavano il cibo di Adolf Hitler per scoprire se fosse avvelenato, rischiando la vita per il male, al fine di salvarsi.
Pavaglione ore 21 Walter Siti il “Male assoluto”. Qual è l’ultimo tabù rimasto nella società occidentale? Il suo ultimo romanzo, che ha dato scandalo, è Bruciare tutto (Rizzoli), da poco è uscito il suo saggio Pagare o non pagare (Nottetempo).

In caso di pioggia, tutti gli incontri lughesi si terranno al Salone estense della Rocca (piazza Martiri 1), tranne Daria Bignardi e Corrado Augias che saranno nell’aula magna del liceo di Lugo (viale Orsini 6).

A fare da coronamento agli incontri con gli autori, la mostra “Log off”, curata dal Centro Romagna arte contemporanea: si svolgerà dal 12 al 28 maggio alla chiesa del Carmine a Lugo e al Granaio di Fusignano (piazza Corelli 16). Al centro della mostra il ragionamento sui dispositivi virtuali che tengono spesso distanti da contatti diretti con emozioni, relazioni, natura e realtà: una “disconnessione” per non perdere l’orientamento e i punti cardinali della vita.

Il festival è diretto da Matteo Cavezzali e realizzato grazie ai contributi della Regione Emilia-Romagna e ai Comuni di Ravenna, Lugo, Bagnacavallo e Fusignano. Il programma completo è disponibile su www.scritturafestival.com.

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it