home pageEnogastronomia › Ricette della tradizione

I CAPLET (A)SOT DSA'MICHIL (i Cappelletti asciutti di San Michele)

I CAPLET (A)SOT DSA

Ricetta codificata e depositata dalla Pro Loco Bagnacavallo nel 2012 per caratterizzate un particolare tipo di cappelletto che si è andato diffondendo fin dagli anni '70. Si tratta di una variante del cappelleto romagnolo diffuso nel ravennate, pubblicamente decretato il 30 settembre 2006 dalla delegazione di Ravenna dell'Accademia Italiana della Cucina. A differenza di quest'ultimo che viene servito solamente in brodo, il cappelletto di San Michele viene servito asciutto condito con un particolare ragù nato dall'incontro delle esperienze culinarie di alcune azdore locali.

RICETTA
> Per per i cappelletti:
gr 300 farina di frumento | gr 300 parmigiano reggiano stagionato e grattugiato | 6 uova | q.b noce moscata.
> Per il brodo: mezzo cappone oppure 1/4 anteriore di cappone (o gallina) | 1 pezzo di carne di manzo | 1 osso di bovino ricco di midollo | 1 cipolla dorata | 1 costa di sedano | 1 carota | qualche pomodorino | sale grosso q.b.
> Per il ragù: olio extravergine d'oliva q.b. | gr 50 scalogno di Romagna | gr 50 cipolla | gr 50 sedano | gr 50 carota | 1 bicchiere di vino Burson | gr 150 pancetta arrotolata | gr 200 macinato suino | gr 200 macinato bovino adulto | passata di pomodoro q.b. | spezzettato di pomodoro q.b. | sale grosso q.b. | pepe nero macinaro al momento q.b.





Ultimo aggiornamento: 14/07/2016 (Redazione di Bagnacavallo)

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it