home pageEnogastronomia › Ricette della tradizione

DOLCI DI CARNEVALE

DOLCI DI CARNEVALE

Come in molte regioni d'Italia anche in Romagna il Carnevale non significa solo maschere, sfilate di carri allegorici ed originali storie legate al passato, ma anche la golosità di dolci che la tradizione vuole prevalentemente fritti.




Nel periodo più pazzo dell'anno fanno occhiolino dalle vetrine dei forni e sui tavoli di tutte le case le diffusissime Sfrappole (o Frappe) impastate con farina, zucchero, uova, burro e insaporite con la scorza di limone e con un bicchierino di liquore all'anice o di brandy. Una volta fritte vengono cosparse di zucchero a velo e a volte colorate di rosso con spruzzatine di alchermes.

Dolci molto più antichi, legati alla semplicità delle tradizioni contadine sono le Tagliatelle fritte di Carnevale, null'altro che normali tagliatelle che si rendevano golose cospargendo la sfoglia appena tirata con zucchero e succo di limone o di arancia. La sfoglia, una volta arrotolata, si tagliava in  tagliatelle che venivano lasciate in rotolini e così fritte.

Altro dolcetto che frequentemente si trova durante il periodo di Carnevale, ma non solo, sono i Tortelli fritti, piccoli scrigni triangolari ottenuti con un impasto di farina, latte, burro e sale che racchiudono un cuoricino di marmellata fatta in casa come si faceva una volta, ovvero lasciata cuocere molto, tanto da risultare di colore  molto scuro. Ogni tortello viene fritto e poi spruzzato di zucchero semolato e di alchermes.

Molto più ricche quanto a ingredienti e molto comuni nella tradizione dolciaria italiana sono le Castagnole di Carnevale. Un dolce invernale che, come altri dolci stagionali, risulta tradizionalemente sostanzioso essendo non soltanto fritto ma anche particolaremente ricco di frutta secca. Anche la prepazione è più laboriosa delle ricette appena presentate. Il morbido impasto, infatti, essendo lievitato, necessita di tempi di posa prima di essere fritto a cucchiate in abbondante olio, procedura questa che conferisce la tipica forma a pallina irregolare.

LE RICETTE

Sfrappole (o Frappe)
Ingredienti:
- 500 grdi farina
- 3 tuorli di uova
- 50 grdi burro
- 2 cucchiai di zucchero
- scorza grattugiata di limone
- mezzo bicchiere di brandy o anicione
- un pizzico di sale
- zucchero a velo
Preparazione:
Impastate la farina con tutti gli ingredienti. Se l'impasto risultasse troppo compatto, rendetelo più tenero con qualche cucchiaio di latte. Lasciatelo riposare una mezz'oretta e tiratelo col matterello in una sfoglia sottile.Con la rotella dentata, tagliate la sfoglia in strisce larghe circa tre dita e lunghe circa un palmo o più.In una padella, fate bollire dello strutto o dell'olio di semi nel quale friggerete velocemente le sfrappole fino a farle diventare dorate. Levatele, asciugatele nella carta, spolverate con zucchero a velo e a piacere spruzzatele con l'alchermes.

Tagliatelle Fritte Di Carnevale
Ingredienti:
- Farina 200 gr
- Uova 2
- Zucchero semolato 4 cucchiai
- Arancia non trattata 1
- Olio per friggere q.b.
- Zucchero a velo q.b.
Preparazione:
Impastate la farina con le uova come per una comune pasta all'uovo. Tirate quindi una sfoglia di medio spessore, poi cospargetela con lo zucchero semolato e la buccia grattugiata dell'arancia. Arrotolate la pasta come fate per le tagliatelle, tagliatele della larghezza di circa 1 cm. Lasciatele arrotolate e friggetele in abbondante olio, scolatele su una carta assorbente, disponetele su un vassoio da portata, cospargetele di zucchero a velo e servitele fredde.

Castagnole Di Carnevale
Ingredienti:
- 500g farina
- 1/2 lt latte
- 1 cucchiaino zucchero
- 30g lievito di birra fresco
- 2 uova
- 130 uvetta
- 2 bichierini grappa
- 80g pinoli
- 1 scorza grattuggiata di limone
- zucchero a velo olio per friggere
Preparazione:
Sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di latte tiepido e lo zucchero. Unirvi farina, uova e il restante latte. Lavorare bene, e far lievitare coperto da un telo per almeno 4 ore. Ammorbidire l'uvetta nella grappa. Unire al composto l'uvetta sgocciolata e leggermente infarinata, pinoli, un pizzico di sale, e la sorza del limone. Far riposare ancora 10 minuti. Friggere il composto a cucciaiate finchè sarà dorato. Sgocciolare su carta assorbente e coprire con zucchero a velo.





Ultimo aggiornamento: 14/07/2016 (Redazione di Bagnacavallo)

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it