ALBERICO DA BARBIANO (1348-1409)

ALBERICO DA BARBIANO (1348-1409)

Alberico nacque a Barbiano di Cotignola nel 1348 e morì a Città della Pieve nel 1409. Fu un capitano di ventura.


Apprese l'arte militare nella compagnia di ventura di Giovanni Acuto (John Hawkwood) che, intorno al 1365 per conto del papa, fece strage di Faenza e di Cesena, facendo inorridire l'Italia di allora.

Alberico partecipò a quegli eccidi e dopo quei fatti, tormentato dal rimorso, abbandonò la compagnia di Acuto e costituì una propria compagnia di soli italiani intitolata a S.Giorgio.Dal 1378, anno della prima condotta della compagnia di S.Giorgio, fino al 1392, Alberico combattè in tutta Italia al soldo di vari conti, papi e re.

Il 10 aprile 1392 venne sconfitto per la prima volta, catturato e fatto prigioniero presso Ascoli. Liberato da Gian Galeazzo Visconti, negli anni successivi lavorò al suo soldo.





Ultimo aggiornamento: 28/06/2016 (Redazione locale di Cotignola)

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it