ALFREDO BACCARINI (1826-1890)

ALFREDO BACCARINI (1826-1890)

Nacque a Russi il 6 agosto 1826 e morì a Russi il 3 ottobre 1890. Fu ingegnere e politico.

Dopo aver compiuto i primi studi nel Seminario faentino, conseguì la laurea di ingegnere all'Università di Bologna.

Nel 1848 combatté contro gli austriaci.
Fu ingegnere del Comune di Ravenna dal 1854 al 1860. Nel 1860, fu anche segretario della Commissione per la ferrovia del Gottardo nelle Alpi Elvetiche e, dal 1860 al 1870, tenne la direzione dei lavori per l'assestamento del porto-canale Corsini e fu Commissario per la ferrovia Ravenna-Castel Bolognese, inaugurata nel 1863. Nel 1871 fu nominato Ingegnere Capo del Genio Civile di Grosseto. L'anno successivo fu chiamato a Roma quale membro del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e nominato Direttore Generale delle Opere Idrauliche.

A Ravenna partecipò alla vita politica come Consigliere Comunale, Assessore ai lavori Pubblici e Consigliere Provinciale. Nel 1876 divenne deputato, nel Parlamento nazionale, detenendo la carica di Ministro dei Lavori Pubblici dal 1878 al 1883, quasi ininterrottamente.

Nel corso della sua vita, scrisse diverse opere d'ingegneria.





Ultimo aggiornamento: 28/06/2016 (Redazione locale di Russi)

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it