home pageConseliceScopri il territorio › Personaggi, storia, tradizioni
CARNEVALE DI SAN GRUGNONE
Nella Romagna ottocentesca il mercoledì delle Ceneri, si chiamava “e’ dè d’ Sén Grugnõn - Il giorno di San Grugnone" perché la gente, che si era abbandonata alla gioia del carnevale, metteva il "grugno" pensando alle rinunce imposte dalla Quaresima. A Conselice questa tradizione viene mantenuta in vita dal 1919.
LE RIVENDICAZIONI DELLE MONDINE
Nel 1890 si verificò a Conselice un grave fatto di sangue. Il 20 e 21 maggio alcuni braccianti ed risaiole si radunarono in piazza davanti al palazzo comunale per reclamare migliori condizioni di lavoro e di salario e le guardie chiamate a difendere il municipio spararono sui manifestanti.
MONUMENTO AL RANOCCHIO
Al centro della rotonda orientale di ingresso a Conselice si può ammirare un curioso monumento, opera di Gian Piero Baldazzi inaugurata nel 2000, dedicato al protagonista, suo malgrado, della nota Sagra del Ranocchio, che si tiene ogni anno nella terza settimana di settembre, dove viene cucinato secondo le indicazioni della prelibata ricetta locale.

Questo sito utilizza i Cookies (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza di navigazione e per raccogliere dati statistici. Continuando la navigazione acconsentirai all'uso dei cookies. accetto   maggiori info
siti internet acticode.it